Lol 4: Classifica 4 puntate

LOL 4

LA MIA CLASSIFICA (prime 4 puntate)

Fedez.

Come direbbe Jep Gambardella alla prima barzelletta crollerebbe qualsiasi gentiluomo. Nello specifico quella sulla morte del nonno è copiata paro paro come un dettato delle scuole elementari dal web o da un comedian. L’ho già sentita. Stesse parole! Almeno cambiare una virgola, così ti fai beccare Federico!

Voto 4

Ora la classifica vera

Claudio Santamaria 1

Bravissimo attore in Romanzo Criminale e in Lo chiamavano Jeeg Robot. E’ portato per i ruoli drammatici.

Angela Finocchiaro 2

E’ un’attrice brillante di cinema e non si spiega la sua partecipazione. Mi ricorda un po’ la decadenza della Massironi. Spero almeno che l’abbiano pagata bene. Da apprezzare l’onestà con cui confessa di aver copiato la Gag del naso dal Lol tedesco. Un po’ come se ti fermano i carabinieri e tu ammetti subito il torto. Va a finire che magari la multa non te la fanno per manifesta onestà.

Maurizio Lastrico 3

Sembra iniziare benissimo con l’eliminazione di Fedez, poi si perde. Come quando guardi una partita e al minuto 72 ti chiedi “ma sta giocando coso?”.

Aurora Leone 4

Sembra spaesata come John Travolta col ballo del qua qua. Si sforza di prendere iniziative ma ha avuto lo stesso impatto di Fru nella prima edizione. Buono ma non stupefacente. Ciro e Fabio Balsamo sono di un livello superiore.

Ma perché sto parlando dei The Jackal?

Loris Fabiani 5

Da premiare solo per il fatto di entrare in un ambiente dove il commento più gentile potrebbe essere “ma tu…esattamente…ma chi caxxo sei?”. Adoro il suo personaggio di Lunanzio. Si vede che si diverte molto e ci sta bene, e poi prendere per la giacca Santamaria non è cosa da tutti i giorni.

Giorgio Panariello 6

La comicità alla fine è quella cosa che ti fa ridere, non importa se sia una pernacchia o una battuta sulla cacca, l’importante è che fa ridere. E Panariello personalmente nell’imitazione di Renato Zero e nel tutorial sul passetto mentre canta mi ha fatto molto ridere.

Si lo so è un personaggio vecchio come il limone nel frigorifero ma mi ha fatto ridere. Se mi insultate fate bene.

Edoardo Ferrario 7

Nonostante il voto una mezza delusione. Essendo una groupie del comico romano, mi aspettavo di più. Spero nelle prossime puntate che dimostri la sua bravura. Per ora è stato come quel pugile che prende solo pugni e poi alla fine con un solo gancio ti stende e vince. Attendere prego.

Lucia Ocone 8

Veronica è troppo divertente. E che je voi dì amica? E’ uno di quei personaggi che vedi 10 volte ma ti piace sempre. Come un film che ti fa godere e di cui sai le battute a memoria. Tipo Pulp Fiction.

Rocco Tanica 9

Se stai nel gruppo Elio e Le Storie Tese devi avere degli elementi di genialità. Ho apprezzato molto la sua interpretazione del calabrese stretto. Una comicità in levare che adoro e mi fa stare bene come il divano dopo il pranzo di Pasqua.

Diego Abatantuono 10

Ogni insulto, ogni presa in giro è una battuta. Della serie che per far ridere non bisogna gridare o entrare vestiti da pagliaccio o tentare di fare cose straordinarie. Ma dire le cose giuste al momento giusto. Che detta così pare facile! Si chiamano tempi comici signori!

Cappello in francese!